Oggetto: Chiarimenti MIUR su Esame di Stato 2018 e alternanza scuola-lavoro

Si segnala ai docenti e agli studenti delle classi quinte che, in base alla Nota MIUR 7194 del 28 aprile, “ai fini dell’ammissione dei candidati interni all’esame di Stato, si osserva che, per l’anno scolastico 2017/2018, la normativa nulla dispone circa l’obbligo, per le studentesse e gli studenti, di aver svolto un monte ore minimo di attività di alternanza scuola lavoro nell’ultimo triennio del percorso di studi. Potranno essere ammessi all’esame di Stato, quindi, anche le studentesse e gli studenti che non hanno completato il numero minimo di 400/200 ore nel secondo biennio e nell’ultimo anno”.

Si raccomanda un’attenta lettura della Nota, in quanto viene specificato che le esperienze svolte nel triennio saranno prese in considerazione dal Consiglio di classe in sede di scrutinio: “… il Consiglio di classe procede alla valutazione degli esiti delle suddette esperienze e della loro ricaduta sugli apprendimenti disciplinari e sul voto di comportamento. Le proposte di voto dei docenti del Consiglio di classe tengono esplicitamente conto dei suddetti esiti”.

Viene anche specificato che le esperienze di alternanza scuola lavoro “sono da considerare quale elemento di valorizzazione del curriculum dell’allievo; la loro eventuale mancanza non deve costituire in alcun modo elemento di penalizzazione nella valutazione”.

Si allega il testo integrale della Nota MIUR.                                                                                

                                                       Il Dirigente  Scolastico

                                                                                                                                      Prof. Alberto Cataneo

Fir

Allegati: